Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Log in
Prev Next

La Ministra Madia incontra le confederaz…

  La Ministra Madia incontra le confederazioni sindacali sulla riforma della PA Nel corso dell'incontro la Ministra Madia ha presentato gli schemi dei decreti legislativi sul riordino del lavoro pubblico in vista...

Read more

GRADUATORIE DI CIRCOLO E D'ISTITUTO

GRADUATORIE DI CIRCOLO E D’ISTITUTO Si è svolto in questi giorni un incontro al MIUR per l’aggiornamento delle graduatorie d'istituto del personale docente triennio 2017/2019. E’ stato confermato che sarà possibile presentare le domande sia per la II che...

Read more

Mobilità Docenti 2017/2018

Mobilità Docenti  2017/2018                        Firmata al Miur l'intesa del contratto integrativo sulla mobilità. I docenti  possono chiedere di essere assegnati direttamente alle...

Read more

GRADUATORIE D’ISTITUTO AGGIORNAMENTO PE…

                                                                           GRADUATORIE D’ISTITUTO   “aggiornamento periodico” Il Miur ha pubblicato la nota n. 1229 dell’11-01-2017, con la quale ha trasmesso il DM. n. 3 dell’11 gennaio 2017 “Integrazione graduatorie di Istituto personale...

Read more

Proroga presentazione domanda al 13 febb…

Pensioni Scuola Proroga presentazione domanda al 13 febbraio 2017 Il Miur con nota 2718 del 20 gennaio 2017,   ha prorogato al 13 febbraio 2017 la scadenza per la presentazione della domanda...

Read more

MOBILITA’ DOCENTI 2017/2018

  MOBILITA’ DOCENTI 2017/2018                                                                               Dopo l’accordo del 30 dicembre, si è svolto ieri 10 gennaio al MIUR nella sede di Viale Trastevere, l’incontro per affrontare l’articolato del nuovo contratto integrativo...

Read more

Raggiunta l’intesa al MIUR sulla mobilit…

Raggiunta l’intesa al MIUR sulla mobilità 2017/2018   Una battuta di arresto per la legge 107/15   Il 29 dicembre 2016, è stata raggiunta  l’intesa sulla mobilità del personale scolastico per l’anno 2017/2018. I punti...

Read more

 palazzo chigi

La Ministra Madia incontra le confederazioni sindacali sulla riforma della

Nel corso dell'incontro la Ministra Madia ha presentato gli schemi dei decreti legislativi sul riordino del lavoro pubblico in vista dell'imminente presentazione nel pre-consiglio dei ministri e ha dichiarato di volersi muovere secondo le seguenti azioni:

  • superamento del precariato;

  • avvio del percorso per i rinnovi contrattuali previe le necessarie modifiche dell'impianto normativo che ne permettano l'effettivo rinnovo;

  • ripristino di un corretto ed equilibrato sistema di relazioni sindacali.

La nostra confederazione C.S.E. riconosciuta quale soggetto sindacale maggiormente rappresentativo nel settore del Pubblico Impiego, definisce le affermazioni della Ministra Madia condivisibili. Staremo a vedere, commenta il prof. Raffaele Di Lecce, segretario Generale della Confal Federazione Scuola,aderente alla C.S.E., se alle dichiarazione corrisponderanno fatti concreti.

A tal proposito, riportiamo il comunicato stampa della nostra Confederazione C.S.E. Da una prima lettura degli schemi legislativi consegnati a inizio riunione emergono invece notevoli contraddizioni e criticità.  Il superamento delle norme punitive di Brunetta sulla valutazione e le fasce è ancora assolutamente insoddisfacente, come permangono i vincoli e le rigidità sulle progressioni economiche, sui passaggi tra le aree, sulla costituzione e l'utilizzo dei fondi di amministrazione, sulle materie da riportare al CCNL ora destinate a riserva di legge.  Resta inoltre non condivisibile l'approccio nei decreti legislativi sulle assenze dal servizio e l'ulteriore inasprimento delle sanzioni disciplinari.  I lavoratori che sbagliano, quelli infedeli vanno puniti in modo esemplare, e siamo noi i primi a dirlo, ma vanno respinte al mittente   le operazioni di criminalizzazione e delegittimazione di milioni di lavoratori che ogni giorno servono con impegno e dedizione il Paese. 

Ci aspettiamo quindi in questa direzione una esplicita inversione di tendenza da parte del Governo.  È necessario, prosegue il comunicato della C.S.E. , rinnovare i contratti che debbono ridiventare gli strumenti principali di regolazione del rapporto di lavoro, per ridare dignità e diritti al lavoro pubblico, per recuperare il danno subito da quasi un decennio di blocco di salari e retribuzioni.  Accettiamo la sfida, ministra Madia, che ha   dichiarato che sui contenuti dei decreti legislativi prima della loro definitiva approvazione in consiglio dei ministri, terrà conto delle osservazioni e delle valutazioni delle organizzazioni sindacali su tutti gli aspetti oggetto del confronto.  

La Confederazione C.S.E. ribadisce il proprio impegno, contributo per superare gli evidenti limiti e contraddizioni contenute nell'accordo pre-elettorale del 30 novembre firmato da Cgil, Cisl e Uil che, come è del tutto evidente, ad oggi non ha portato alcun risultato, ne a livello economico, ne su quello di sostanziali modifiche normative. 

Tutto ciò lo faremo nell'interesse dei lavoratori del lavoro pubblico e del Paese.

concorso docenti banchi scuola

RIPETIZIONE ANNO DI FORMAZIONE

La nota prot. n. 16191 da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale Campania ribadisce che La Legge 107/2015 art. 1, comma 119, stabilisce che, in caso di valutazione negativa del periodo di formazione e di prova, il personale docente è sottoposto ad un secondo periodo di formazione e di prova, non rinnovabile. Il successivo D.M. n. 850/2015, art. 14, commi 3 e 4, nel regolamentare tale fattispecie, prevede che, nel orso del secondo periodo di formazione e di prova, “è obbligatoriamente disposta una verifica, affidata a un dirigente tecnico, per l’assunzione di ogni utile elemento di valutazione dell’idoneità del docente”.

nota usr campania

 

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi sulla tua email le ultime novità dal mondo della scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi