Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Log in

CONCORSO DOCENTI INFANZIA E PRIMARIA PUBBLICATO IL DECRETO

0
0
0
s2sdefault

CONCORSO INFANZIA

E' stato pubblicato in G.U. Serie Generale n.250 del 26-10-2018  il decreto relativo al  concorso straordinario, per titoli ed esami,  reclutamento di personale docente per la scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno. Si resta in attesa della pubblicazione del bando.

ll concorso si articola in una prova orale non selettiva e nella valutazione dei titoli.

Possono partecipare:

per i posti comuni: diplomati magistrale entro l’a.s. 2001/02 o con diploma sperimentale a indirizzo linguistico e laureati in Scienze della Formazione Primaria che abbiano svolto, presso le scuole statali, nel corso degli ultimi otto anni scolastici,  almeno due annualità di servizio specifico nella scuola dell’infanzia o primaria, anche non continuative, sia su posto comune che di sostegno. E’ valido anche il titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

per i posti sostegno: docenti che, oltre ai requisiti richiesti per i posti comuni, siano   in possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

Il decreto prevede anche  l’ammissione con riserva dei docenti che:

  • avendo conseguito all’estero i titoli richiesti , abbiano presentato la relativa domanda di riconoscimento al Miur, entro la data termine per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso medesimo;
  • conseguono il relativo titolo di specializzazione entro il 1° dicembre 2018, nell’ambito di percorsi avviati entro il 31 maggio del 2017, compresi quelli disciplinati dal DM 141/2017, come modificato dal decreto n. 226/2017.

I candidati possono presentare la domanda di partecipazione, a pena di esclusione, in una sola regione per una o più procedure concorsuali per le quali posseggano i requisiti richiesti.

I programmi da studiare sono riportati nell' ALLEGATO A

 La prova orale ha una durata massima di 30 minuti e consiste nella progettazione di un’attivita’ didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche, metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC).

La commissione interloquisce con il candidato e accerta altresi’ la conoscenza della lingua straniera.

La valutazione della prova avverrà sulla base di una griglia nazionale di valutazione (vedi ALLEGATO B).

La domanda è unica anche nel caso in cui si concorra per più procedure.

La valutazione complessiva dei titoli (vedi  ALLEGATO C ) non può eccedere i 60 punti. La somma delle valutazioni delle sezioni titoli non può superare i 20 punti, quella del servizio i 50 punti.

La valutazione del servizio non può superare i 50 punti e, qualora superiore, è ricondotta a tale limite massimo.

Il punteggio per l’inserimento nella graduatoria di merito di un precedente concorso è di  3.5 punti.

 

 

DECRETO

ALLEGATO A  PROGRAMMI CONCORSUALI

ALLEGATO B GRIGLIA VALUTAZIONE PROVA ORALE

ALLEGATO C TABELLA RIPARTIZIONE PUNTEGGIO

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi sulla tua email le ultime novità dal mondo della scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi