• Categoria: CONFAL
  • Visite: 260

CHI PUO' ACCEDERE AL CONCORSO ORDINARIO E STRAORDINARIO

question mark 1872634 640

 

CONCORSO ORDINARIO SI ACCEDE CON:

- Abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure

- Laurea magistrale che deve essere coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso equivalente (quindi integrata con eventuali esami singoli mancanti nel proprio piano di studio) più 24 Cfu;

- oppure abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente

- Gli ITP accedono con il con diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017).

 

PROVE:

- PRESELETTIVA: su analisi e comprensione del testo, logica e normativa scolastica

- SCRITTA: su contenuti delle classi di concorso e su didattica, avvertenze generali e competenze antro-psico-pedagogiche e di metodologie e tecnologie didattiche per classe di concorso (24CFU)

- ORALE: su competenze contenutistiche e didattiche della disciplina

CONCORSO STRAORDINARIO SI ACCEDE CON:

- titolo di studio valido per l’accesso all’insegnamento

- tre anni di servizio svolti tra l’a.s 2011/12 e l’a.s. 2018/19 nelle scuole statali secondarie su posto comune o di sostegno, di cui uno specifico per la classe di concorso richiesta.

- docenti con servizio prestato nelle scuole paritarie, alle seguenti condizioni:

le tre annualità siano state svolte tra l’a.s. 2011/012 e l’a.s. 2018/19, anche non consecutive; una annualità di servizio sia specifica (posto comune o sostegno); il servizio è valido se prestato su classe di concorso o posto di sostegno; titolo di studio completo

L'Art “7 del Decreto recita: è’ altresi’ ammesso a partecipare alla procedura, unicamente ai fini dell’abilitazione all’insegnamento, chi e’ in possesso de requisito di cui al comma 5 Decreto, lettera a), tramite servizio prestato presso le scuole paritarie del sistema nazionale di istruzione.
Restano fermi gli ulteriori requisiti di cui al comma 5.”

Per i docenti ITP il requisito di accesso è diploma di scuola secondaria più i tre anni di servizio.

Per la partecipazione al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione.

Il servizio è valido se prestato come insegnante di sostegno oppure in una classe di concorso nella scuola statale.
Ciascun docente può partecipare in una sola regione e per una sola procedura (sostegno o posto comune).

COME SI CONSEGUE L'ABILITAZIONE

Tutti gli insegnanti che conseguiranno almeno 7/10 alla prova potranno conseguire l’abilitazione alle seguenti condizioni:

1) abbiano in essere un contratto di docenza a tempo determinato di durata annuale o fino al termine delle attivita’ didattiche presso una istituzione scolastica o educativa del sistema nazionale di istruzione, ferma restando la regolarita’ della relativa posizione contributiva;

2) conseguano i 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche ove non ne siano già in possesso

3) superino la prova prevista al termine dell’anno di prova.

Le prove di cui al comma 9, lettere a) e d), sono superate dai candidati che conseguano il punteggio minimo di 7/10 o equivalente, e riguardano il programma di esame previsto per la prova dei concorsi per la scuola secondaria banditi nel 2018.

Le modalita’ di acquisizione dei 24 CFU, le modalita’ ed i contenuti della prova orale di abilitazione e la composizione della commissione saranno stabiliti successivamente  con apposito decreto.